Il dottor Alberto Peroni Ranchet, specialista in chirurgia estetica ed esperto in medicina estetica del Consiglio Superiore della Sanità, nei suoi studi di Gallarate, Milano e Como riceve le pazienti interessate a un peeling all’acido glicolico, una tecnica poco invasiva che permette di rinnovare l’epidermide in profondità, correggendo le piccole rughe e donando nuova luminosità al viso.

L’acido glicolico si estrae dalla canna da zucchero e negli ultimi anni è diventato protagonista del settore cosmetico, molto utilizzato anche nella preparazione di creme specifiche per il rinnovamento e la cura dell’epidermide.

L’acido glicolico è senza dubbio anche uno dei più utilizzati nell’ambito della dermo-cosmesi, preferito ad altri acidi per le proprietà che lo contraddistinguono e per gli effetti collaterali quasi inesistenti o comunque molto contenuti.

Potendo contare su un peso molecolare più basso rispetto a quello di altri acidi, infatti, l’acido glicolico riesce a penetrare più a fondo, rinnovando l’epidermide in profondità e donando risultati naturali.

Le quantità di acido glicolico utilizzate nei vari trattamenti disponibili sono regolate a norma di legge per ridurre al massimo eventuali controindicazioni, poiché l’acido glicolico ad alte concentrazioni diventa invasivo e può nuocere alla pelle. Proprio per questo motivo è importante eseguire l’intervento in strutture autorizzate: gli studi di Milano, Gallarate e Como del dottor Peroni Ranchet offrono un ambiente dotato di tutti i confort e servizi di peeling all’acido glicolico ad altissima efficacia.

La concentrazione di acido glicolico usata nei trattamenti estetici non supera infatti il 30%, mentre i medici possono usare concentrazioni più elevate, fino all’80% a seconda dei risultati che si desiderano ottenere. Il peeling all’acido glicolico ha un metodo d’azione molto semplice nella sua efficacia: una volta a contatto con l’epidermide, esso allenta i legami lipidici che uniscono tra loro le cellule consentendo così una perfetta esfoliazione dello strato superficiale della pelle.

Volta per volta vengono dunque rimosse tutte le cellule morte e quelle troppo pigmentate (responsabili di antiestetiche macchie epiteliali), favorendo così il rinnovamento dell’epidermide che appare visibilmente rigenerata. Non solo, il peeling all’acido glicolico effettuato negli studi di Milano, Como e Gallarate favorisce il ricambio e il ringiovanimento delle cellule, agevolando quei meccanismi che portano a un incremento della sintesi di elastina e collagene, sostanze responsabili dell’idratazione e della tonicità della pelle.

Il peeling all’acido glicolico va ad attenuare – e in certi casi a eliminare completamente – inestetismi come macchie cutanee più o meno evidenti, cicatrici da acne, piccole rughe, sebo in eccesso, stanchezza e opacità dell’epidermide. I prezzi sono piuttosto elevati ma competitivi, adeguati ai risultati raggiunti.

L’epidermide sottoposta a questo genere di trattamenti è rinnovata in profondità e dunque particolarmente sensibile: l’unica accortezza che la paziente deve necessariamente usare dopo un intervento di questo tipo è quella di proteggere la pelle con una crema a protezione solate totale almeno per una settimana dopo l’ultima applicazione.

Gli studi del dottor Alberto Peroni Ranchet, nelle sedi di Gallarate, Milano e Como, sono a disposizione dei pazienti per trattamenti di peeling all'acido glicolico e per ogni tipo di intervento di chirurgia estetica. La finalità è ovviare a tutti quei problemi fisici piccoli o grandi che interferiscono negativamente con l’idea che i pazienti hanno di sé, arrivando spesso a minare l’autostima.