Negli ultimi anni si sono affermati diversi prodotti che hanno lo scopo di ottenere risultati estetici un tempo possibili solo con la chirurgia.

La maggior parte danno risultati illusori, ma talvolta anche prodotti all’inizio non soddisfacenti trovano, con delle migliorie progressive, una soluzione efficace al problema da risolvere.

Una di queste è l’uso di fili riassorbibili per ottenere un effetto lifting del viso e del collo.

Questi fili possono essere di tipo diverso, ma tutti vengono posizionati sotto pelle e hanno a distanza regolare dei nodi o spine che si “impigliano” nel derma e nel sottocute esercitando una trazione meccanica lungo la linea del filo inserito.

I fili che uso da due anni con esiti molto soddisfacenti hanno la caratteristica di avere ai due capi entrambi un ago, così da inserire le due metà del filo su tragitti diversi con un disegno a V o a L, svolgendo un’azione di tensionamento sinergica.

I fili hanno poi la proprietà di essere “digeriti” creando nel contempo una reazione dei tessuti che mantiene e prolunga l’effetto tensore, facendolo durare circa un anno.

Le zone del viso che meglio si prestano a questa tecnica sono le guance ed il collo.

L’inserimento dei fili è facile, veloce e indolore e si fa in un normale studio medico.

Si inizia studiando le linee di tensione più adatte per ogni viso, segnando i punti di ingresso ed uscita dei fili.

Poi si pratica una piccola anestesia locale solo in tali punti.

Si prende un filo e si fa passare sotto pelle il primo capo: una volta usciti e messo in tensione il filo si taglia. Si procede alla stessa maniera per il secondo capo. Si applica un piccolo cerotto da tenere poche ore sui punti di entrata ed uscita degli aghi in modo da non lasciare la minima traccia.

Per ½ giorni ci possono essere delle minime piegoline lungo la linea di trazione. Normalmente non ci sono gonfiori o lividi e si può apprezzare pienamente il risultato dopo pochi giorni.