A differenza della mastoplastica additiva, che viene utilizzata quasi esclusivamente con scopi estetici, la mastoplastica riduttiva è un esempio di chirurgia plastica che interviene sull'individuo per risolvere una problematica che interessa la sfera medica: un seno prorompente e prominente sottopone la colonna vertebrale, la muscolatura in particolare del collo a sforzi eccessivi che alla lunga risultano estremamente dannosi portando la persona ad assumere pose scorrette sotto il perso eccessivo con conseguenti danni permanenti e dolori continui.

 

A chi è indirizzata la mastoplastica riduttiva?

Questo tipo di procedura è dedicata a chi necessita di ridurre, rimodellare e dare nuova forma ad un seno troppo grande.
Attraverso la mastoplastica riduttiva è possibile ripristinare chirurgicamente le proporzioni ideali tra il complesso mammario e il corpo, e per alleviare i disagi fisici che comporta l'avere un seno troppo sviluppato (impaccio nelle attività, difficoltà nel trovare abiti adeguati, problemi posturali).

La procedura può inoltre rendere simmetriche le mammelle troppo differenti nella forma e nella dimensione. Il chirurgo plastico estetico, con la mastoplastica riduttiva, è in grado di cambiare il profilo e la consistenza del seno per ricreare forme piacevoli. Con l'intervento di riduzione del seno anche i capezzoli vengono rimodellati, in particolare l'areola che spesso risulta deformata e dilatata.

Il medico specializzato collabora con un'equipe organizzata, seria e competente, qualificata e in costante aggiornamento in merito a tecniche e tecnologie sempre più all'avanguardia.

Affidati al chirurgo plastico ed estetico Peroni Ranchet, troverai un medico specializzato con il quali potrai costruire un rapporti di fiducia e affidabilità per esaudire i tuoi desideri di bellezza e cambiamento.